Il capogiro è un tappo a chiusura stagna: al tuo primo capogiro, te ne conserva il sapore e il bouquet per la prossima occasione.

Ma il capogiro è anche il busto del viticoltore, degustatore, munifico ospite o buon bevitore che tu sia: quanto più gli giri la testa, tanto meno girerà a te.

Infine, il capogiro è un’opera esclusiva di artigianato: è il tuo inconfondibile ritratto. Fuso in bronzo su commissione come un busto di Marco Aurelio, Cesare o Adriano, nessuno lo potrà confondere sul piedistallo della bottiglia con quello di Nerone, Bruto o Caligola (o viceversa).

In sintesi, il capogiro è un micro-monumento nella più duratura delle materie artistiche, il bronzo, a firma e garanzia della più effimera delle arti: la produzione (o fruizione) di un vino d’eccellenza.


capogiro